CARATTERISTICHE DELLE CASELLE PEC

La PEC è la soluzione più economica per dotarsi di un domicilio digitale e comunicare con la Pubblica Amministrazione in modo diretto, sicuro e veloce

GB spazio casella

Ogni casella di Posta Elettronica Certificata viene fornita con uno spazio disponibile limitato in relazione al piano sottoscritto in fase di attivazione della casella PEC.

1 GigaByte indicativamente è sufficiente a contenere migliaia messaggi, ma bisogna fare attenzione alle ricevute di spedizione e ricezione che partecipano anche loro al consumo dello spazio disponibile.

In caso di esaurimento dello spazio disponibile si può:

  • aumentare lo spazio acquistando altri GigaByte di spazio casella
  • passare ad un servizio superiore che offre maggiore spazio e caratteristiche estese
  • liberare spazio cancellando messaggi o archiviandoli su una cartella archivio dedicata

APPROFONDIMENTI

La Conservazione Digitale delle PEC

I messaggi di Posta Elettronica Certificata sono di fatto una corrispondenza con rilevanza giuridica dell’attività dell’impresa e per questo motivo devono essere conservati per almeno 10 anni, come previsto dall’art. 2220 cod. civ. [...]

La dimensione della casella PEC

La Posta Elettronica Certificata viene equiparata ad una raccomandata A/R cartacea, ma, a differenza di quest’ultima, in cui la ricezione del documento è accertata solo nel momento in cui viene apposta la firma del destinatario [...]

Notifiche giornaliere

Ogni casella di Posta Elettronica Certificata viene fornita con la possibilità di inviare un numero definito di notifiche di arrivo di nuovi messaggi PEC in relazione al piano sottoscritto in fase di attivazione della casella.

Sono quantità sovradimensionate rispetto ad un normale utilizzo di posta elettronica certificata. In caso di necessità superiori consigliamo l’utilizzo in caselle PEC aggiuntive che rendano facile e coerente l’utilizzo di tale servizio.

PEC giornaliere

Ogni casella di Posta Elettronica Certificata ha la possibilità di poter gestire, inviare e ricevere un numero definito di messaggi PEC in relazione al piano sottoscritto in fase di attivazione della casella.

Sono quantità sovradimensionate rispetto ad un normale utilizzo di posta elettronica certificata. In caso di necessità superiori consigliamo l’utilizzo in caselle PEC aggiuntive che rendano facile e coerente l’utilizzo di tale servizio.

Notifica tramite email

La notifica tramite email dell’arrivo di un nuovo messaggio di Posta Elettronica Certificata risulta molto utile perché evita di dover ricordarsi di verificare se c’è un nuovo messaggio PEC nella nostra casella.

Grazie a questo sistema di notifica si riceverà un messaggio di avviso nella propria casella email (es: mario.rossi@gmail.com) immediatamente dopo l’arrivo di un nuovo messaggio PEC.

Potrai così essere avvisato ogni qual volta ti arriva una fattura inviata via PEC oppure il responso di una partecipazione ad un concorso.

APPROFONDIMENTI

PEC, il modo più economico per ricevere le fatture elettroniche per i privati

L’Italia è stato il primo paese europeo ad introdurre la fatturazione elettronica, rendendola obbligatoria tramite leggi dello Stato. [...]

I vantaggi della PEC nei concorsi

Oggi l’utilizzo della PEC è previsto in praticamente tutti i bandi per i concorsi indetti nella pubblica amministrazione, l’invio della domanda con relativa documentazione di partecipazione. Con la circolare n. 12/2010 [...]

Antivirus e antispam

AntiVirus:
I nostri Antivirus prevedono una scansione dei messaggi nella tua casella PEC per renderne sicuro il contenuto. Il servizio è aggiornato quotidianamente con le definizioni degli ultimi virus in circolazione e non cancella alcuna email corretta.

AntiSpam:
Tutte le email in entrata sono controllate dal filtro AntiSpam che effettua numerosi test su tutte le parti messaggio. Il filtro è continuamente aggiornato e configurabile attraverso l’apposita sezione che individua in automatico le email indesiderate e le contrassegna come “Spam” e le tiene separate dalle altre, oppure le respinge.

APPROFONDIMENTI

Come funziona la PEC

La PEC è l’acronimo di Posta Elettronica Certificata, quindi si basa sul concetto delle classiche email, ma in più ha un sistema molto complesso che la rende una “raccomandata virtuale”. [...]

Cos’è la PEC

La Posta Elettronica Certificata, detta anche PEC, è il sistema, come stabilito dalla normativa (DPR 11 Febbraio 2005 n.68), che consente di inviare e-mail con valore legale equiparato [...]

Accesso via webmail

L’utilizzo della posta elettronica certificata avviene tramite interfaccia webmail, in quanto è più sicura dell’accesso tramite client di posta elettronica, perché la visualizzazione dei messaggi avviene sul Web, anziché scaricarli sul tuo computer e aprirli localmente.

La sicurezza di un client di posta locale dipende molto dalla sicurezza del dispositivo utilizzato e tendono ad avere le password di posta salvate in modo poco sicuro.

Inoltre, i messaggi PEC mantengono il loro valore se non vengono cancellati e quindi è preferibile non scaricarli sui dispositivi con il pericolo che il client di posta li elimini dal server, perdendo così di fatto il messaggio di posta certificata.

APPROFONDIMENTI

Come funziona la PEC

La PEC è l’acronimo di Posta Elettronica Certificata, quindi si basa sul concetto delle classiche email, ma in più ha un sistema molto complesso che la rende una “raccomandata virtuale”. [...]

La conservazione delle ricevute PEC

La PEC è uno strumento molto utile e ci può servire al posto di mandare una raccomandata, per apporre data certa, ecc… [...]

Ricezione email ordinarie

Il sistema PEC si basa sulla tecnologia di messaggi di posta elettronici con l’aggiunta di particolari protocolli di certificazione e sicurezza. Per questo motivo una casella PEC può ricevere anche email normali, non PEC, ma è preferibile non abilitare la ricezione di email tradizionali in modo così da “blindare” la casella PEC alla ricezione solo da altre PEC.

Qualche motivo perché è meglio non ricevere mail tradizionali sulla PEC:

  • per ridurre o azzerare lo SPAM, visto che lo spam arriva da mail tradizionali, difficilmente da altre mail PEC
  • evitare la confusione nella casella in quanto la ricezione di una mail tradizionale è gestita come un’anomalia
  • l'avvenuta consegna di una email non PEC non ha valore legale, in quanto vale solo per email scambiate tra PEC

APPROFONDIMENTI

I messaggi tra e-mail ordinarie e caselle PEC

Una delle domande che vengono fatte maggiormente è se sia possibile ricevere email da indirizzi e-mail tradizionali e inviare messaggi PEC a [...]

Cos’è la PEC

La Posta Elettronica Certificata, detta anche PEC, è il sistema, come stabilito dalla normativa (DPR 11 Febbraio 2005 n.68), che consente di inviare e-mail con valore legale equiparato [...]

Filtri e regole messaggi

Le funzioni di filtro e regole permettono di impostare una serie di funzioni sui messaggi PEC in arrivo che consentono di copiare o spostare in modo automatico il messaggio su altre cartelle, proprio come una normale casella di posta elettronica.

Può essere quindi molto utile impostare dei filtri e delle regole per poter meglio organizzare le fatture elettroniche ricevute tramite PEC.

Permettono quindi di gestire, ordinare le PEC che ricevi ogni giorno e puoi fare in modo che alcune PEC siano inserite direttamente in una cartella, oppure puoi decidere di bloccare alcuni messaggi o eliminarli.

APPROFONDIMENTI

Come funziona la PEC

La PEC è l’acronimo di Posta Elettronica Certificata, quindi si basa sul concetto delle classiche email, ma in più ha un sistema molto complesso che la rende una “raccomandata virtuale”. [...]

Invia le fatture ai clienti via PEC

La Fatturazione Elettronica è obbligatoria per tutte le relazioni commerciali tra imprese private e ci sono molte soluzioni e strumenti digitali per farlo. Per l’invio delle fatture elettroniche [...]

Ricevuta avvenuta consegna

L’avvenuta spedizione del messaggio con gli eventuali allegati, viene certificata dal gestore del servizio mediante il rilascio al mittente di una ricevuta che costituisce prova legale dell’avvenuto invio.

Nel momento in cui il messaggio PEC viene consegnato al destinatario, il gestore della casella PEC del destinatario invia al mittente la cosiddetta ricevuta di avvenuta consegna.

Ogni operazione di avviso che il gestore effettua viene registrata con un riferimento temporale che certifica data ed ora di ogni operazione.

APPROFONDIMENTI

La PEC è come una raccomandata

La posta elettronica certificata ha lo stesso valore legale della raccomandata in quanto entrambi i sistemi di comunicazione offrono la piena prova sia dell’invio che del ricevimento. [...]

Validità della PEC e prova della comunicazione

La posta elettronica certificata ha lo stesso valore legale della raccomandata in quanto entrambi i sistemi di comunicazione offrono la piena prova sia dell’invio che del ricevimento. [...]

Ricevuta mancata consegna

La certificazione avviene anche nel caso in cui avvenga un errore in ogni momento, sia di accettazione, che di invio, che di consegna, tramite l’invio specifico di avvisi con codice e descrizione dell’errore avvenuto.

La mancata consegna non è da confondersi con la certificazione di la lettura del messaggio da parte del destinatario, che non è possibile certificare proprio come accade per una normale email non certificata.

APPROFONDIMENTI

Come funziona tecnicamente la PEC?

Conoscere come funziona la PEC è fondamentale per capire le ragioni per cui l’ordinamento riconosce il valore legale delle comunicazioni a mezzo Posta Elettronica Certificata. Vi sono 4 soggetti interessati: [...]

Validità della PEC e prova della comunicazione

I messaggi di Posta elettronica certificata sono documenti informatici, e come tali vanno considerati e trattati. Specialmente in ambito giudiziario, e comunque a fini di conservazione e di “prova”, si deve ragionare [...]

Validità legale messaggi

Il Codice dell'Amministrazione Digitale (Decreto Legislativo 82/2005 modificato ed integrato dal Decreto Legislativo 235/2010), sancisce il valore legale della Posta Elettronica Certificata come strumento di trasmissione telematica.

La Posta Elettronica Certificata, detta anche PEC, è il sistema, come stabilito dalla normativa (DPR 11 Febbraio 2005 n.68), che consente di inviare e-mail con valore legale equiparato ad una raccomandata con ricevuta di ritorno.

APPROFONDIMENTI

Validità della PEC e prova della comunicazione

I messaggi di Posta elettronica certificata sono documenti informatici, e come tali vanno considerati e trattati. Specialmente in ambito giudiziario, e comunque a fini di conservazione e di “prova”, si deve ragionare [...]

PEC obbligatoria per professionisti e imprese

Il Decreto-legge Semplificazioni ha introdotto l’obbligo per le imprese di comunicare al registro delle imprese il proprio indirizzo PEC entro il 1° ottobre 2020. Tale obbligo rappresenta la tappa conclusiva di un [...]

Non ripudiabilità messaggio

La PEC, così strutturata, garantisce solamente che l’email inviata dal mittente non venga alterata durante il trasferimento da provider a provider, ma non garantisce che l’e-mail scritta dal mittente non sia stata alterata nel percorso tra il mittente e il provider del mittente.

Ed è per questo che entra in gioco l’utilizzo dei certificati S/MIME come strumento per garantire l’integrità della email inviata.

Qualsiasi utente può disporre di un proprio certificato digitale S/MIME, grazie al quale può firmare le proprie e-mail digitalmente. Firmando digitalmente la propria e-mail, questa e-mail assumerà valore legale in quanto si garantiscono le seguenti caratteristiche:

  • Confidenzialità: segretezza dell’informazione scambiata.
  • Integrità: garanzia che l’informazione non è stata alterata durante il trasporto.
  • Non ripudio: certezza di possedere informazioni che provino l’origine (mittente) e la destinazione dei dati.

APPROFONDIMENTI

I vantaggi della PEC

La posta elettronica certificata può essere utilizzata per vari scopi, come ad esempio: al posto di una classica raccomandata, per ricevere e inviare fatture elettroniche, come domicilio fiscale per privati e aziende, per apporre data certa ad un documento, per verificare la posizione [...]

La PEC per recuperare un credito

La PEC è diventata ormai da anni un obbligo di legge, ma non tutti la usano quotidianamente ed in modo completo. Ad esempio, capita spesso che i solleciti di pagamento e il recupero del credito sono inviati ancora con la raccomandata classica, che comporta costi e tempi elevati. [...]

Certificazione casella

Una casella di Posta Elettronica Certificata, detta anche PEC, rispetto ad una casella di posta email ordinaria presenta delle caratteristiche tali per cui tutti i messaggi inviati e ricevuti da altre caselle PEC sono per l’appunto certificati.

Questo avviene tramite una procedura amministrativa da parte dei Gestori PEC, i quali rilasciano la relativa e specifica dichiarazione di certificazione della casella PEC, la quale attesta che la casella stessa è valida ed attiva.

APPROFONDIMENTI

Cos’è la PEC

La Posta Elettronica Certificata, detta anche PEC, è il sistema, come stabilito dalla normativa (DPR 11 Febbraio 2005 n.68), che consente di inviare e-mail con valore legale equiparato ad una raccomandata con ricevuta di ritorno [...]

I diversi tipi di PEC

La Posta Elettronica Certificata, detta anche PEC, è il sistema, come stabilito dalla normativa (DPR 11 Febbraio 2005 n.68), che consente di inviare e-mail con valore legale equiparato ad una raccomandata con ricevuta di ritorno [...]

Assistenza h24

Tramite le Guide, le FAQ, i Ticket oppure con il supporto tecnico dedicato a pagamento, siamo in grado di fornire assistenza ai nostri clienti, fornendo tutti i giorni risposte e soluzioni a tutte le vostre domande e richieste:

  • con le FAQ, che sono le risposte alle domande frequenti poste dai nostri clienti
  • utilizzando guide operative dedicate a chi ha già acquistato o intende acquistare un servizio
  • richiedendo assistenza rapida, erogata da personale qualificato del team di supporto tecnico per la gestione di richieste di soluzioni di situazioni particolari
  • segnalando un eventuale abuso che esamineremo prendendo gli opportuni provvedimenti per bloccare l'eventuale abuso e nei casi in cui fosse necessario ad avvisare le autorità competenti
Dimensione max messaggio

La dimensione massima di un messaggio indica la dimensione massima espressa in megabyte che può raggiungere un messaggio di posta elettronica che è possibile inviare, compresa la dimensione degli eventuali immagini e allegati.

La dimensione massima di un messaggio inviabile attraverso i nostri sistemi PEC è pari a 100 MB, sempre comprensiva della dimensione di eventuali immagini e allegati.

Per l’invio di allegati di grandi dimensioni, è consigliabile suddividere il messaggio in più messaggi oppure comprimere gli allegati diminuendone così la dimensione.

APPROFONDIMENTI

Come funziona tecnicamente la PEC?

Conoscere come funziona la PEC è fondamentale per capire le ragioni per cui l’ordinamento riconosce il valore legale delle comunicazioni a mezzo Posta Elettronica Certificata. Vi sono 4 [...]

Usa la PEC per le fatture elettroniche

L’entrata in vigore della fatturazione elettronica anche tra privati, ha dato un nuovo impulso all’utilizzo della PEC, perché diventa utile anche per l’invio e la ricezione delle fatture elettroniche [...]

Numero max destinatari

Il numero massimo di destinatari rappresenta il numero massimo consentito di indirizzi PEC a cui inviare i messaggi considerando sia il campo A che CC:

  • il numero massimo di destinatari diretti di posta elettronica certificata è di 250
  • il numero massimo di destinatari totali diretti ed in copia per conoscenza è di 500

Questo limite è stato definito per ragioni di sicurezza e per evitare problemi di Spam, cioè l’invio di messaggi indesiderati a un gran numero di destinatari.

Non è possibile per la PEC la possibilità di invio in copia nascosta, detta CCN.

APPROFONDIMENTI

Come funziona tecnicamente la PEC?

Conoscere come funziona la PEC è fondamentale per capire le ragioni per cui l’ordinamento riconosce il valore legale delle comunicazioni a mezzo Posta Elettronica Certificata. Vi sono 4 [...]

L’Indice Nazionale Indirizzi delle PEC

INI-PEC è l’acronimo di Indice Nazionale degli Indirizzi di Posta Elettronica Certificata (PEC). Il servizio permette di cercare e di individuare gli indirizzi PEC comunicati al Registro delle [...]

Validità per domicilio digitale

Dal 1° ottobre 2020, esiste l’obbligo, per tutte le imprese e professionisti, di comunicare il proprio domicilio digitale al Registro delle Imprese o al collegio o ordine di appartenenza.

Perciò tutte le aziende italiane sono tenute a notificare o ad aggiornare il proprio indirizzo di Posta Elettronica Certificata al Registro delle Imprese, pena l’irrogazione di sanzioni.

Per avere un domicilio digitale è sufficiente attivare e una casella PEC e sfruttare i vantaggi di un sistema di comunicazione diretto, veloce e sicuro con la Pubblica Amministrazione e non solo.

APPROFONDIMENTI

Domicilio digitale dei professionisti e delle imprese

A partire dal 1° ottobre 2020, tutte le aziende italiane sono tenute a notificare o ad aggiornare il proprio indirizzo di Posta Elettronica Certificata al Registro delle Imprese, pena l’irrogazione di sanzioni [...]

PEC obbligatoria per professionisti e imprese

Il Decreto-legge Semplificazioni ha introdotto l’obbligo per le imprese di comunicare al registro delle imprese il proprio indirizzo PEC entro il 1° ottobre 2020. Tale obbligo rappresenta la tappa conclusiva di un [...]

Report Mail

Report Mail è una funzionalità che permette di ricevere un riepilogo di tutte le email PEC ricevute in un intervallo di tempo indicato, che può essere giornaliero, settimanale o mensile. Come per gli avvisi di nuovo messaggio PEC, anche in questo caso è possibile utilizzare un indirizzo email non certificato per ricevere il report.

Nel caso in cui utilizziamo la casella PEC anche per la fatturazione elettronica, può essere utile impostare un report settimanale per una migliore gestione delle notifiche di arrivo nuove fatture per la relativa imputazione amministrativa.

APPROFONDIMENTI

PEC, il modo più economico per ricevere le fatture elettroniche per i privati

L’Italia è stato il primo paese europeo ad introdurre la fatturazione elettronica, rendendola obbligatoria tramite leggi dello Stato. L’obbligo è stato [...]

Conformità alla normativa vigente

Le caselle di Posta Elettronica Certificata per essere valide e certificabili come tali, devono rispondere a quanto stabilito dalla normativa del DPR 11 Febbraio 2005 n.68 e a seguire, quella che oggi si chiama Agenzia per l’Italia digitale (ex DigitPA) emanò la Circolare 49 del 24/11/05, che stabilisce le modalità di accreditamento per i soggetti che vogliono svolgere il servizio di Gestore PEC, ed anche la Circolare 51 del 07/12/06, che sancisce le regole per la vigilanza e il controllo esercitati sui Gestori PEC.

Inoltre, l’anno 2020 segna l’inizio vero e proprio di un cambiamento importante nel mondo digitale riferito alle imprese e rappresenta una delle novità introdotte dal Decreto Semplificazioni n. 76/2020.

APPROFONDIMENTI

La storia e la normativa della PEC

Sono passati molti anni da quando il legislatore ha introdotto la posta elettronica certificata, era l’anno 2003. L’obiettivo di allora era di iniziare un percorso di innovazione tecnologica nella Pubblica Amministrazione. Successivamente, venne emanato [...]

Domicilio digitale dei professionisti e delle imprese

A partire dal 1° ottobre 2020, tutte le aziende italiane sono tenute a notificare o ad aggiornare il proprio indirizzo di Posta Elettronica Certificata al Registro delle Imprese, pena l’irrogazione di sanzioni [...]

SCEGLI LA CASELLA PEC ADATTA ALLE TUE ESIGENZE