La dimensione della casella PEC
30 Novembre 2020 Casella PEC

La dimensione della casella PEC

La Posta Elettronica Certificata viene equiparata ad una raccomandata A/R cartacea, ma, a differenza di quest’ultima, in cui la ricezione del documento è accertata solo nel momento in cui viene apposta la firma del destinatario, con le mail spedite tramite Posta Elettronica Certificata, nel momento in cui il server riceve il messaggio, quest’ultimo è considerato legalmente ricevuto.

Quindi, se la casella PEC è “piena” cioè ha raggiunto il limite massimo della sua capienza, non si possono inviare e ricevere messaggi e questo può creare problemi molto seri al destinatario del messaggio.

Una sentenza della Corte di Cassazione di marzo 2018 (Cassazione, sentenza n. 7029/2018) si è espressa in maniera esplicita e dettagliata proprio sul tema della validità delle notifiche nel caso in cui il destinatario abbia la casella troppo piena per ricevere un nuovo messaggio, affermando che la piena responsabilità di controllare lo stato del proprio account verificandone la capienza, è completamente a carico del destinatario.

Inoltre, la Corte ha stabilito che se la mancata consegna del messaggio è da attribuirsi alla negligenza del destinatario, la notifica a mezzo PEC è da ritenersi valida.

Nel mercato sono presenti numerose offerte di caselle PEC e di solito le più economiche hanno una capienza di massimo di 1 GigaBytes.

Sembra uno spazio molto grande e quasi inesauribile, ma non è così, soprattutto se si lasciano tutti i messaggi PEC sulla casella on line senza scaricarli sul computer o senza archiviarli in conservazione, come descritto in questo articolo.

Le dimensioni delle caselle PEC sono espresse in Gigabyte (GB) e non è facile sapere quanti messaggi servono per riempire una casella PEC.

Non essendoci una risposta precisa è buona norma verificarne periodicamente lo spazio occupato e rimanente.

Un consiglio è quello di non risparmiare lo spazio, in quanto risparmiare qualche decina di euro all’anno, certamente non compensa tutti i problemi che possono derivare dal non poter ricevere messaggi di Posta Elettronica Certificata, a volte molto importati.

Un altro modo per avere più spazio è di attivare una casella PEC aggiuntiva, magari per gestire le sole fatture elettroniche, o caselle PEC specifiche per reparto aziendale, magari PEC su un proprio dominio che fornisce anche maggiore visibilità e comunica qualità.